Giovedì 20 Giugno 2019

Lugo. Il Sindaco Ranalli ha presentato la nuova Giunta comunale

Mercoledì 12 Giugno 2019 - Lugo
Il sindaco Ranalli e la giunta comunale

Sette gli assessori che affiancheranno il sindaco Ranalli nei prossimi cinque anni 


Il sindaco di Lugo Davide Ranalli ha presentato nella mattina di mercoledì 12 giugno in Rocca la nuova giunta che guiderà il Comune di Lugo per i prossimi cinque anni. Sette gli assessori nominati dal sindaco Davide Ranalli, di cui ben cinque donne. Quattro sono le riconferme rispetto alla giunta precedente, mentre tre sono i nuovi ingressi.



“In questi giorni è stato fatto un lavoro di grande tessitura e costruzione che è passato attraverso due fondamentali principi - ha esordito il sindaco Davide Ranalli -. Il primo riguarda l’esito elettorale: il centrosinistra ha vinto al primo turno, mentre cinque anni fa fui eletto sindaco solo dopo la sfida del ballottaggio. Questo significa che l’Amministrazione che ho avuto l’onore di presiedere in questi cinque anni sia stata giudicata positivamente dai cittadini, e proprio per questo ho ritenuto necessario costruire una continuità rispetto all’esperienza precedente; da qui la scelta di riconfermare ben quattro degli assessori della giunta precedente”.


“La seconda considerazione riguarda la coalizione che mi ha sostenuto - ha aggiunto il primo cittadino -. Ci siamo presentati ai cittadini con una coalizione allargata anche a soggetti, civici e politici, che in passato non erano schierati in modo unitario con il centrosinistra; ciò significa che il lavoro di questi cinque anni è stato attrattivo anche per forze politiche e sociali che prima erano fuori dalla nostra orbita, dove la forza trainante è il Partito Democratico, che ha ottenuto quasi il 40% dei consensi nell’ambito della coalizione. Ebbene, al di là dell’esito elettorale, ho voluto verificare le condizioni affinché vi fosse la possibilità di allargare la giunta nel modo più rappresentativo possibile, per dare massima visibilità alle forze che hanno scelto di stare con noi”.


Venendo alla distribuzione delle deleghe, Ranalli ha sottolineato come queste siano “affini al percorso fatto in questi anni con ciascuna delle persone scelte”: “Inizia un percorso nuovo, e questa Amministrazione dovrà determinare un cambio di passo, poiché vorremmo costruire le condizioni affinché il campo del centrosinistra che abbiamo faticosamente costruito continui a essere vincente e capace di allargare i propri orizzonti. Porteremo avanti i progetti avviati e ne inizieremo dei nuovi che avranno un orizzonte molto più ampio rispetto all’arco della sola legislatura, poiché vogliamo consegnare ai lughesi una città ancora migliore di quella che è oggi, e vogliamo al contempo garantire le migliori condizioni di lavoro a chi verrà dopo di noi”.


Ecco dunque i sette assessori scelti da Ranalli: Pasquale Montalti, nato a Lugo il 29 luglio 1950, assessore uscente a cui viene ora anche affidato il ruolo di vicesindaco, avrà le deleghe in: Sport, Associazionismo, Volontariato, Promozione territoriale e urbana, Affari generali. Pensionato, ha lavorato per tutta la vita nell’ambito dei servizi sociali, è stato presidente dell’Avis di Lugo.


Questi i tre nuovi assessori: Veronica Valmori, nata a Lugo il 28 giugno 1983, geometra, avrà le deleghe a Lavori pubblici, Patrimonio, Manutenzioni, Decentramento, Polizia municipale e controllo sociale del territorio; l’assessora Valmori è nominata inoltre “assessore anziano”: come previsto dall’ordinamento amministrativo italiano, viene quindi delegata alla partecipazione alle riunioni di giunta dell’Unione in caso di assenza o impedimento del sindaco e del vicesindaco.


Luigi Pezzi, nato a Faenza il 10 febbraio 1993, è ingegnere civile e da anni partecipa alla politica locale assistendo alle sedute del consiglio comunale e alle varie consulte di decentramento; avrà le deleghe in Scuola, Famiglia e solidarietà sociale, Infanzia, Urp e comunicazione, Informatica, Servizi demografici, Ufficio elettorale.


Maria Pia Galletti, nata a Lugo l’8 aprile 1955, lavora per il Servizio di salute mentale dell’Ausl; dagli anni ’80 ha partecipato alla nascita del movimento ecologista, della Federazione dei Verdi e dell’Università popolare di Romagna (Università Verde); avrà le deleghe a Verde, Mobilità, Ambiente, Sviluppo green ed ecologia, Politiche sanitarie.


Nelle riconferme, oltre al vicesindaco Pasquale Montalti, vi sono Anna Giulia Gallegati (nata a Lugo il 26 aprile 1985, studentessa di Ingegneria civile e ambientale all’Università di Ferrara), che conserva le deleghe a Cultura, Politiche giovanili, Biblioteche e musei e Pari opportunità e aggiunge al proprio portafoglio Legalità e Gemellaggi.


Valentina Ancarani (nata a Lugo il 4 agosto 1985, ingegnere edile, impiegata presso l’istituto scolastico comprensivo Matteucci di Faenza), conserva le deleghe precedenti, ovvero Urbanistica, Edilizia privata e Protezione civile.


Lucia Poletti, nata a Faenza il 19 maggio 1960, operatore dell’orientamento presso il Centro per l’impiego di Lugo, avrà infine le deleghe a Welfare, Formazione e lavoro, Diritti dei nuovi cittadini, Immigrazione, Integrazione sociosanitaria, Tutela dei diritti degli animali, Politiche per il diritto alla casa.


Il sindaco Davide Ranalli ha tenuto per sé le deleghe in: Qualità urbana, Progetti speciali, Società partecipate, Organizzazione e personale, Tributi, Controllo di gestione, Bilancio, Attività produttive, Sviluppo economico.

3Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Lugonotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@lugonotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • finalmente la giunta comunale con elementi che conoscono la situazione sanitaria,ambientale ,studentesca di lugo--aggiungo e ricordo la difficile situazione dei SERVIZI SOCIALI dove si piange per mancati interventi per i portatori di handycap e per le persone sole--si aspettano contatti-grazie luciano baruzzi vecchio ambientalista ora a lugo

    12/06/2019 - luciano baruzzi

  • "nata a Lugo il 26 aprile 1985, studentessa di Ingegneria civile e ambientale all’Università di Ferrara". Beh, studentessa a 34 anni...

    13/06/2019 - don quixote

  • Le persone intelligenti non smettono mai di studiare.E se lo fanno a tempo perso è perché preferiscono onorare il loro ruolo amministrativo a scapito del loro stesso interesse. La cattiveria è nell aria come l estate che sta arrivando.

    13/06/2019 - Cittadina

...Commenta anche tu!




Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it