Giovedì 20 Giugno 2019

Alfonsine. Estate ricca di iniziative per tutte le età con musica, letteratura ed enogastronomia


Mercoledì 12 Giugno 2019 - Alfonsine
Antonietta Di Carluccio e Roberta Contoli

Ad Alfonsine arriva l’estate e anche nuovi eventi e rassegne pensate per tutti i gusti e le età. Alle iniziative tradizionali, come “Pensiero, narrazione e voce”, che accompagnerà tutta l’estate alfonsinese, si affiancano alcune novità come “Pagine e note”, appuntamenti in cui letteratura e musica si incontrano grazie a diverse presentazioni di libri e incursioni musicali. Da non dimenticare poi “Chiacchiere e gusto”, che unisce cibo, turismo e territorio.

Gli eventi sono stati presentati in conferenza stampa quest'oggi, mercoledì 12 giugno nella sala giunta del Comune di Alfonsine, alla presenza dell’assessora alla Cultura del Comune di Alfonsine Roberta Contoli e della responsabile dell’Area Cultura e Comunicazione del Comune di Alfonsine Antonietta Di Carluccio.


“Il calendario degli eventi estivi ospitati ad Alfonsine è anche quest’anno molto ricco e caratterizzato da proposte di qualità – ha dichiarato Roberta Contoli -. Ritornerà la rassegna Pensiero, narrazione e voce, che in questi anni ha dimostrato di essere molto gradita al pubblico. Nel corso delle ultime stagioni abbiamo infatti incrementato il numero delle serate e gli spettatori, provenienti anche da altri territori. Si confermano anche le importanti collaborazioni con la rassegna, come Strade Blu, Emilia Romagna Festival e un’importantissima novità che ci onora: quest’anno una serata farà parte del calendario del Ravenna Festival. Tra le novità di quest’anno c’è invece Pagine e note, con tre serate dedicate a letteratura e musica grazie alla collaborazione di Università popolare per adulti, biblioteca e Museo della battaglia del Senio. Importante è anche la seconda edizione di Chiacchiere di gusto a Casa Monti, che darà lustro alle peculiarità della Bassa Romagna. Per tutti gli eventi che accompagneranno i cittadini non possiamo che ringraziare le associazioni del territorio, che anche quest’anno hanno garantito la loro preziosa collaborazione”.


“Sarà un’estate ricca di contenuti ad Alfonsine, grazie a proposte pensate per tutte le età e i gusti dei cittadini – ha sottolineato Antonietta Di Carluccio -. Pensiero, narrazione e voce ha visto crescere negli anni il suo pubblico grazie anche alla varietà e qualità delle proposte in programma. Abbiamo voluto dare al pubblico la possibilità di ‘assaggiare’ diverse possibilità e in questo modo conoscere diversi mondi e contiamo di crescere ulteriormente mantenendo coniugate tradizione e dinamismo”.


I primi appuntamenti saranno a giugno con “Pagine e note”. Dopo il primo appuntamento di mercoledì 12 giugno, la rassegna, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Alfonsine, prosegue con due nuovi eventi in programma alle 21 nel giardino della biblioteca “Pino Orioli”. Mercoledì 19 giugno c’è la presentazione del libro Il tappeto tunisino (La nave di Teseo). Per l’occasione Maria Laura Troncossi dialoga con l’autrice Fausta Garavini, con il commento musicale di Ivan Corbari alla fisarmonica. L’iniziativa è a cura della biblioteca “Pino Orioli”.


Protagonista del libro è Cecilia, donna che si affaccia ai suoi settant’anni con molti ricordi e il dolore di aver perso da poco il marito Pierre. In questo momento guarda al passato della sua famiglia ad Alfonsine con una nostalgia che tramuta le cose, rendendo la realtà meno importante della memoria che conserva dentro di sé. Così ripercorre la storia della nonna Caterina, morta avanti negli anni dopo una vita che è stata una vera e propria avventura. Figlia illegittima, Caterina ha un fratello molto più grande di lei, Antonio, ballerino alla Scala, che la porta a Milano con sé. Proprio a teatro incontra il suo futuro marito, Virgilio, entusiasta sostenitore di Mussolini che cadrà ucciso dopo l’8 settembre.


Fausta Garavini, studiosa di letteratura francese, ha insegnato presso l’Università di Firenze. È autrice della traduzione integrale dei Saggi di Montaigne e di una vasta produzione critica. Dal 1972 è redattrice di “Paragone” e ha collaborato con altre riviste tra cui “Nuovi Argomenti” e “Littérature”. Per l’insieme della sua attività ha ricevuto il Premio Tarquinia - Cardarelli 2014.


Ultimo appuntamento mercoledì 26 giugno con il libro I disertori. In bocca al lupo (Bookabook).
La direttrice del Museo della battaglia del Senio Antonietta Di Carluccio conversa con l’autrice Micol Osti, mentre Emanuela Susca si occuperà del momento musicale al flauto. L’appuntamento è a cura del Museo della Battaglia del Senio.


Nel libro Peter e Atlas combattono giovanissimi in trincee opposte, ma condividono il desiderio di tornare a imbracciare i loro strumenti musicali invece dei fucili. Il tedesco e l’inglese colgono perciò al volo l’occasione che il destino presenta loro per oltrepassare le frontiere e iniziare una nuova vita nella frizzante New York degli anni Venti, come acclamato duo di musicisti nel locale del più potente boss italoamericano della città. Ma quella scintillante vita notturna che scorre tra fiumi di alcol proibito e passi di charleston è macchiata di segreti, bugie e sangue che coinvolgono anche i due ormai inseparabili amici, mettendo a rischio la loro fiducia reciproca e costringendoli di nuovo a decidere da che parte stare.


Micol Osti, nata a Ferrara nel 1999 e di origini italodanesi, attualmente frequenta il corso di laurea in Lingue e Letterature Moderne. Ha sperimentato il disegno e il cinema (vincendo in gruppo con un cortometraggio un piccolo premio internazionale, Jugendpreis 2016). Il suo romanzo d’esordio, I disertori, affronta attraverso problematiche della Grande Guerra e degli anni Venti il tema che più l’appassiona, l’indagine sulla natura umana.


A luglio ritornerà la rassegna “Pensiero, narrazione e voce” con undici serate a partire dall’11 luglio e fino al 5 settembre. Nel giardino della biblioteca comunale “Pino Orioli” e Museo della battaglia del Senio saranno ospitati spettacoli e suoni dai più bei festival della regione con il desiderio di offrire proposte anche molto diverse tra loro e di accontentare tutti i palati, cercando di coniugare la leggerezza delle sere estive alla riflessione su temi importanti.
Anche quest’anno la rassegna vedrà la collaborazione di diversi festival come Strade Blu, Emilia Romagna Festival e Ravenna Festival.


Il 9 e 10 luglio tornerà ad Alfonsine la seconda edizione di Chiacchiere di gusto, ospitato da Casa Monti. Nel corso dei due giorni dell’iniziativa si parlerà di cibo, turismo e territorio, con l’accompagnamento di degustazioni delle eccellenze della Bassa Romagna. Saranno infatti presenti una ventina di produttori di alto livello che si alterneranno nelle due serate per presentare i propri prodotti.


Per tutta la stagione estiva ci saranno poi numerosi eventi in diversi luoghi di Alfonsine, come le piazze e i parchi, dedicati a bambini, ragazzi e adulti grazie alla collaborazione delle associazioni locali.

0Commenti ...Commenta anche tu!

...Commenta anche tu!




Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it