Giovedì 20 Giugno 2019

Musei a cielo aperto. A San Severo di Cotignola torna la quarta edizione della rassegna culturale

Sabato 8 Giugno 2019 - Cotignola
Gianni Parmiani, protagonista di una lettura di Soldati nel pomeriggio

Domenica 9 giugno termina a San Severo di Cotignola - dopo aver fatto tappa in altri cinque comuni della Bassa Romagna - l’edizione 2019 di “Musei a cielo aperto” con visite guidate, percorsi tematici, letture, poesia e musica.

 

Alle 10.30 ritrovo presso la chiesa parrocchiale di San Severo, poi si parte a piedi alla ricerca del Castello di Cunio. L’iniziativa è curata del Dipartimento Storia Culture Civiltà dell'Università di Bologna. Nell'occasione verranno illustrati i risultati delle ricerche effettuate nelle campagne cotignolesi nell'autunno 2018 (progetto Bassa Romandiola).

 

Nel pomeriggio, alle 16, sempre a piedi dalla chiesa parrocchiale (ascoltandone la storia), ci s’incammina verso il cimitero. Qui avranno luogo tre interventi a cura del circolo parrocchiale Anspi “Mario Fani”: alle 16.15 “La simbologia funeraria ottocentesca”, alle 16.30 “Storie di militari e civili di San Severo caduti durante la Prima e la Seconda guerra mondiale” e alle 17 “Persone e personaggi che hanno fatto la storia di San Severo”.

 

Alle 17.30 l’attore Gianni Parmiani legge brani da “La Cumégia” di Luigi Soldati, traduzione integrale in dialetto romagnolo della Divina commedia di Dante Alighieri; lo accompagna il chitarrista Stefano Savini con musiche di Bach, Da Milano, Molinaro, Carcassi.

 

Alle 18.30, preso la chiesa parrocchiale, il coro “Alea/Dunant” di Cotignola, diretto da Alba Tasselli, esegue brani di Mozart, Vivaldi, Rossini, Caccini. Seguirà un buffet offerto dal circolo Anspi.

 

La rassegna ha l’obiettivo, partendo da luoghi particolari come i cimiteri, di ricostruire una memoria diffusa e condivisa della “Bassa” attraverso la sua storia, la sua cultura e la sua arte. Una particolare attenzione viene posta al coinvolgimento diretto di associazioni, studiosi e appassionati locali; in questo in modo ogni singola comunità racconta sé stessa. La direzione artistica è di Paolo Gagliardi. L’organizzazione della giornata è a cura dell’associazione “Storia e memoria della Bassa Romagna” con la collaborazione del Comune di Cotignola e del locale circolo Anspi.

 

“Musei a cielo aperto” gode del patrocinio dei sei Comuni coinvolti, dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, della Provincia di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it