Giovedì 20 Giugno 2019

Unione. Tempo di premiazioni con La Bassa Romagna Prende Piede e Siamo Nati per Camminare!

Giovedì 6 Giugno 2019 - Bassa Romagna

Per “Siamo nati per camminare”, la campagna regionale per la mobilità sostenibile sui percorsi casa-scuola, e “La Bassa Romagna Prende Piede” è tempo di premiazioni a conclusione del concorso “Siamo Nati per Camminare” (25 marzo - 6 aprile), due settimane che in Bassa Romagna sono state caratterizzate anche dall’avvio sperimentale dei percorsi Piedibus nei Comuni.

I due progetti sono stati sviluppati sul nostro territorio grazie al lavoro sinergico tra il Ceas Bassa Romagna, il Servizio Educazione Ambientale, il Servizio Interarea Politiche Sociali/educative/Giovani, il Servizio Energia e Mobilità e la Polizia locale della Bassa Romagna.


Cinque le classi vincitrici che hanno partecipato alla speciale sfida di 15 giorni: un contest che ha invitato tutti a sperimentare modalità per andare a scuola in modo il più sostenibile possibile. A piedi (perché no, spesso le elementari sono a poche centinaia di metri da casa) o in bici e naturalmente il Pedibus, che con il progetto La Bassa Romagna Prende Piede hanno preso vita in tantissime scuole del territorio proprio dalla fine di marzo.
La classe 5 C della scuola primaria Berti Bagnacavallo si è classificata prima in entrambe le “categorie” del contest, risultando sia la classe che si è mossa in modo più sostenibile di tutta la Bassa Romagna che quella che ha registrato il miglior indice di miglioramento rispetto agli stili di mobilità che gli alunni avevano prima dell’avvio del contest.


Seconde classificate la 1B scuola primaria della scuola Quadri Massa Lombarda – come modalità di spostamento sostenibile assolute - e la 2 A della scuola primaria Torchi- Fruges di Massa Lombarda per il miglioramento percentuale.


Sono invece due le vincitrici ex-equo del concorso creativo che ha visto la realizzazione del più originale “bagaglio per andare da soli” – una valigia che rappresenta in modo inedito le competenze necessarie ai bimbi per muoversi in autonomia e creata dai ragazzi - la IV A della primaria Matteotti di Alfonsine e la II C della primaria Berti di Bagnacavallo: i lavori delle due classi sono stati valutati i migliori anche a livello regionale e sono state premiate nella sede della Regione Emilia-Romagna in via Aldo moro venerdì 31 maggio.


8.152 km è la distanza percorsa a piedi in questo anno scolastico dai 164 bambini iscritti al Pedibus di Alfonsine; si è tenuta la premiazione delle classi che vede al primo posto la classe 4B Rodari; a seguire al secondo posto la 3B Matteotti e la 1° A Rodari, al 3° posto la 5° A Matteotti e la 5° A Rodari ed al 4° posto la 2B Rodari e la 3A Matteotti.


Il tema del concorso Nati per Camminare 2019 è l’autonomia: un focus non solo sulle capacità dei bimbi di muoversi da soli in città ma anche su quel processo di crescita che permette di acquisire consapevolezza dei propri limiti e di trovare, anche nella relazione fra pari, la modalità migliore per garantire la salute fisica e psicologica del bambino. L’immagine scelta anche come introduzione della pubblicazione di approfondimento disponibile sul sito, è appunto una valigia, il bagaglio di conoscenze e competenze che ciascun bambino deve costruire per conquistare l’autonomia e di conseguenza un invito agli adulti a creare le condizioni perché ciò avvenga nelle nostre città.


Le classi della Bassa Romagna sono state premiate da rappresentanti dell’amministrazione con un attestato e alcune speciali gadget premio legati alla visibilità dei pedoni direttamente nelle loro classi in questi ultimi giorni di scuola.


“Siamo nati per camminare” è una campagna promossa dall’Area Educazione alla Sostenibilità di ARPA Emilia-Romagna che si svolge ogni primavera, ideata e coordinata dal Ceas Centro Antartide con la collaborazione dei Genitori Antismog di Milano alla quale i Comuni della Bassa Romagna aderiscono da tempo con il proprio CEAS Bassa Romagna. “La Bassa Romagna Prende Piede”, iniziativa sviluppata in sinergia con la campagna regionale, è un tassello del più ampio progetto “L’Unione fa... bene: mobilità sostenibile casa-scuola a piedi e in bici” , finanziato dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare nell’ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, e di cui l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna è partner insieme al capofila l’Unione della Romagna Faentina. Le azioni sui percorsi casa-scuola, per le quali l’Unione si avvale del supporto del Centro Studi Antartide di Bologna esperto di questi temi, stanno interessando tutte le scuole primarie di tutti i Comuni dell’Unione e sono finalizzate a incentivare forme di mobilità sostenibile in particolare delle famiglie: le attività sono proseguite anche negli ultimi giorni di scuola a consolidamento dei progetti Pedibus e riprenderanno con l’avvio del nuovo anno scolastico. 


Tutte le informazioni sono disponibili sul sito "http://www.labassaromagna.it/Guida-ai-Servizi/Infanzia-e-scuola/Piedibus"Unione dei Comuni della Bassa Romagna e sul sito del CEAS Bassa Romagna.

1Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Lugonotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@lugonotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • bene se fosse vero ma a lugo la città dove abito non si vedono altro che auto che viaggiano con un uomo solo e rappresenta l offesa più grande che si possa fare all AMBIENTE-come ambientalisti vecchi siamo disponibili ad intervenire per spiegare-grazie luciano baruzzi geografo ora a lugo

    06/06/2019 - luciano baruzzi



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it