Giovedì 20 Giugno 2019

Davide Ranalli, Sindaco di Lugo, commenta le elezioni: Si riparta dai territori, oggi più che mai

Giovedì 30 Maggio 2019 - Lugo
Davide Ranalli

Davide Ranalli, rieletto Sindaco di Lugo, esprime qualche considerazione sul voto amministrativo ed europeo dell'ultimo fine settimana: "Sono passati pochi giorni da quando tanti sindaci sono stati rieletti dopo una notte passata ad analizzare i dati delle elezioni europee. Quei dati indicavano una scelta chiara da parte degli elettori italiani: la Lega vinceva dappertutto, raggiungendo risultati che andavano ben oltre le aspettative, smentendo anche i sondaggi delle ultime settimane che prevedevano un calo del consenso per Matteo Salvini". 

 

"I numeri erano stati eloquenti, - commenta Ranalli - la Lega era riuscita ad imporsi in alcune zone d’Italia dove storicamente la sinistra, nonostante anni di difficoltà, aveva dimostrato di poter mantenere la maggioranza. Nello specifico parlo della mia Regione, l’Emilia Romagna, dove al momento in vista delle prossime elezioni Regionali, lo schieramento di centrodestra, dati alla mano, parrebbe in vantaggio. All’interno di questo quadro politico lo scorso week end si è registrata una forte dimostrazione da parte dell’elettorato, spesso definito immaturo e superficiale, nel saper distinguere le elezioni europee da quelle amministrative e, conseguentemente, di individuare liberamente la persona che meglio fosse in grado di rappresentare la loro comunità, al di là delle appartenenze politiche. Lunedì, infatti, molti sindaci espressione delle coalizioni di centrosinistra e civiche hanno ottenuto la riconferma, ribaltando, in molti casi, i risultati delle elezioni europee. Questo, a mio avviso, deve rappresentare un forte segnale: le comunità chiedono alla politica concretezza e visione al di la del colore politico".

 

"Evidentemente - dichiara il Sindaco -le amministrazioni locali di centrosinistra hanno saputo meglio rispondere ai bisogni e alle esigenze di cittadini, provenienti da varie estrazioni sociali e con idee diverse tra loro, i quali non si sono rassegnati ad un disegno di comunità impaurite e chiuse. Un ruolo determinante per la vittoria dei sindaci del centrosinistra, è stato giocato dal civismo che ha saputo organizzarsi e raccogliere al proprio interno persone desiderose di condividere un progetto di città che fosse aperto ed inclusivo. La capacità di aggregare altre forze politiche riconnettendosi sentimentalmente con le persone ha fatto il resto. Insomma, anche in Emilia-Romagna, il Partito Democratico non basta a se stesso e necessita di aprirsi e di confrontarsi, senza arroganza, con partiti, associazioni e movimenti civici. Allo stesso modo le forze politiche che respingono il modello di società proposto dalla destra devono contribuire alla costruzione di larghe coalizioni, per determinare il miglioramento che i cittadini in questa tornata hanno richiesto. Non penso né ad “ammucchiate” né a coalizioni innaturali; penso piuttosto alla costruzione di un campo largo in cui si condividano principi e valori che, nel passato, hanno consentito alla sinistra di rappresentare gran parte delle speranze dei cittadini".

 

"Ripartire dei territori, oggi più che mai, dovrà diventare il punto cardine delle forze riformiste del nostro Paese. - conclude Ranalli -I sindaci, pur con le difficoltà che ogni giorno sono costretti ad affrontare, hanno saputo dimostrare quella capacità di concretizzare i progetti, di dare risposte, ma anche di disegnare il futuro delle proprie comunità. Serve ora, dopo questa campagna combattuta e vinta nei nostri Comuni, un luogo dove raccogliere quelle energie e quella passione che abbiamo incontrato. Quei luoghi non possono essere solo le sezioni dei partiti: dobbiamo dunque realizzare uno spazio aperto in cui intelligenze di ogni età, estrazioni culturali e sociali si incontrino per immaginare e disegnare l’idea di città e comunità vivibili, vivaci e solidali. In un tempo in cui ci sentiamo troppo spesso schiacciati nel presente dobbiamo animare la nostra azione con la capacità di portare nelle decisioni di tutti i giorni pensieri lunghi e innovativi. Mai come nel futuro prossimo sarà importante dare un grande respiro alle politiche e alle scelte amministrative, dalle piccole comunità alle grandi città. In questo fine settimana è questo il messaggio che ci è stato lanciato, ora spetta a noi saperlo cogliere".

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it