Giovedì 23 Maggio 2019

Elezioni. È Sinistra Unita per Bagnacavallo: ecco il programma elettorale

Mercoledì 15 Maggio 2019 - Bagnacavallo

"La sinistra in queste elezioni amministrative non può che dichiarare fallite le modalità di governo degli enti locali così come sono state esercitate fino ad ora, e avviare una totale inversione di tendenza rispetto al passato. Nel Comune di Bagnacavallo le principali forze della Sinistra si presentano unite alle Elezioni del 26 maggio, con una proposta radicale basata su giustizia sociale e ambientale. Alle elezioni comunali le principali forze di sinistra - PCI, PRC, Possibile e Sinistra Italiana - si candidano a governare Bagnacavallo nella lista “È SINISTRA UNITA” in radicale alternativa tanto al populismo securitario della Lega quanto all’immobilismo del PD." Così si legge nel programma di È Sinistra Unita che candida Sindaco Paolo Viglianti, attuale segretario Regionale del PCI.

 

“I Comuni - sostiene Viglianti - devono tornare ad essere promotori delle energie diffuse, delle associazioni e dei gruppi impegnati nella lotta alle diseguaglianze, delle piccole e medie imprese, dei giovani professionisti, degli insegnanti, dei lavoratori precari, dei tanti corpi intermedi isolati e indeboliti dalla crisi sociale e politica di questi anni … Una svolta è necessaria; un'inversione tanto netta può venire solo da una sinistra vera, che ha una visione di Società giusta, equa, libera e onesta.”

I principali impegni programmatici della lista di sinistra riguardano: welfare, diritti civili, politiche per i giovani, lavoro, ambiente, mobilità. Ecco i punti principali presentati dalla lista.

 

WELFARE DI PROSSIMITÀ - La crisi economica ha creato nuove forme di “fragilità sociale”; va ripensato il welfare locale mantenendo ed anche potenziando servizi essenziali, con interventi diretti a sostegno della domiciliarità per garantire il diritto della persona a vivere e restare nella propria casa, inserito in un contesto di rete relazionale, di luoghi, oggetti e persone significativi sul piano affettivo.

 

DIRITTI CIVILI - Ricostruire una società laica e libera che promuova l’autodeterminazione delle donne e degli uomini, che promuova i diritti sociali e civili delle comunità straniere e la loro piena cittadinanza. Favorire il riconoscimento delle famiglie di fatto su base anagrafica, istituire il testamento biologico, garantire i consultori, che devono essere strutture sanitarie laiche e accoglienti e garantire l’applicazione della legge 194.

 

POLITICHE CONTRO IL FEMMINICIDIO - Attiveremo iniziative per la prevenzione e il contrasto della violenza sulle donne. Fondamentale avviare percorsi educativi e formativi nelle scuole, nelle Associazioni e nelle strutture pubbliche, per eliminare ogni forma di discriminazione contro le donne e promuovere la concreta parità tra i sessi, rafforzando l'autonomia e l'autodeterminazione delle donne.

 

POLITICHE PER I GIOVANI - Ci occuperemo dei giovani considerandoli come risorsa positiva, con cui rapportarsi non attraverso processi di "etichettatura", ma agevolando processi che portino partecipazione e nuova cultura. Avvieremo progetti per le Politiche giovanili; interventi pianificati, inseriti nei bilanci della Amministrazione, tra i quali anche investimenti, ad esempio per la realizzazione di strutture.

 

LAVORO - Costituiremo un tavolo permanente sullo sviluppo locale e il lavoro, per monitorare la situazione, capire con l’aiuto delle organizzazioni sindacali e delle imprese l’andamento delle dinamiche produttive e del lavoro, coordinare le energie e gli obiettivi, assumere iniziative a breve e a lungo termine.

 

AMBIENTE - Ci impegneremo direttamente in battaglie per ostacolare e bloccare ogni attività di estrazione, ricerca e trivellazione del nostro suolo per le energie fossili, delle quali sono evidenti a tutti le disastrose conseguenze. Affronteremo il Rischio idrogeologico di tutta l’asta dei fiumi Senio e Lamone a difesa di Bagnacavallo e Villanova; ci impegneremo per il completamento della realizzazione delle zone di espansione, al fine di evitare il ripetersi di esondazioni come avvenute nel recente passato.

 

LE ISTITUZIONI - È necessario cambiare radicalmente l’Unione dei Comuni per ottenerne, con la riforma dello Statuto, un organismo realmente rappresentativo e democratico; rovesciare le modalità di formazione delle scelte, obbligando i singoli Enti non alla ratifica delle decisioni prese dall’alto, ma alla costruzione e condivisione delle scelte comuni in un confronto con pari dignità; valutare per un futuro prossimo l’ipotesi di una fase elettiva.

 

MOBILITÀ E VIABILITÀ - Potenziare una mobilità pubblica per il trasporto infracomunale, in coerenza con i fabbisogni dell’utenza locale con particolare attenzione a quella scolastica ed anziana; avviare confronti con Rfi per aumentare la frequenza dei collegamenti ferroviari e favorire la mobilità per i pendolari; incremento dei percorsi protetti per ciclisti e pedoni ed estensione della zona ZTL; supporteremo Rfi per l’avvio dell’annunciato Bando di gara, per l’avviamento dei lavori per la realizzazione del sottopasso ferroviario in corrispondenza del passaggio a livello di Via Naviglio e delle opere stradali connesse. 

1Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Lugonotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@lugonotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • sottopasso di via Bagnoli asini di comunisti !!! e non Naviglio. Mi meraviglio che Leggieri si voleva candidare 5 anni fà per le primarie del PD a fare il Sindaco

    15/05/2019 - alessandra

...Commenta anche tu!




Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it