Giovedì 25 Aprile 2019

Massa Lombarda. Tutte le iniziative per celebrare il 74° anniversario della Liberazione

Venerdì 12 Aprile 2019 - Bassa Romagna, Massa Lombarda

La città di Massa Lombarda si appresta a celebrare il 74esimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo con una serie di appuntamenti che si protrarranno per tutto il mese di aprile. Memoria, libertà, diritti, lavoro e legalità i valori che le varie iniziative rivolte alla cittadinanza si propongono di valorizzare.

 

Sabato 13 aprile, giorno della liberazione della città, alle 11 in piazza Umberto Ricci sarà inaugurato il restauro del monumento ai Caduti; intervengono Daniele Bassi, sindaco e presidente del Comitato unitario antifascista di Massa Lombarda, Mauro Remondini, presidente dell’Anpi - Sezione “Giuseppe Baffè”, Ada Foschini del Laboratorio del restauro, e Mirella Rossi, presidente provinciale di Auser.
Nella stessa mattinata al Carmine l’Anpi incontra le classi terze della scuola secondaria di primo grado “Salvo D’Acquisto” di Massa Lombarda per la visione del film documentario Il volto della guerra. Massa Lombarda sotto le bombe 1944/1945, prodotto dall’Anpi di Massa Lombarda e Sant’Agata sul Santerno.

Alle 12 all’entrata del Municipio sarà invece possibile visitare la mostra fotografica sulla Liberazione e sul Monumento ai caduti, a cura di Anpi e assessorato alla Cultura. L’esposizione raccoglie le fotografie della Liberazione della città, dagli archivi della National Library of New Zealand, e dell’inaugurazione del Monumento ai Caduti, il 4 giugno 1950, dagli archivi fotografici di Anpi e Comune. Nella stessa mattinata al Carmine l’Anpi incontra le classi terze della scuola secondaria di primo grado “Salvo D’Acquisto” di Massa Lombarda per la visione del film documentario Il volto della guerra. Massa Lombarda sotto le bombe 1944/1945, prodotto dall’Anpi di Massa Lombarda e Sant’Agata sul Santerno.


Domenica 14 aprile alle 12.30 al Club ’91 appuntamento con il pranzo della Liberazione a cura dell’Anpi: il ricavato verrà utilizzato per finanziare i progetti dell’istituto comprensivo “Francesco d’Este” svolti in collaborazione con l’Anpi.


Mercoledì 17 aprile alle 20.30 nella sala del Carmine sarà possibile la mostra dei disegni “La storia scritta sui muri... per ricordare a noi il passato, per raccontare il nostro presente al futuro”, a cura dell’istituto comprensivo “Francesco D’Este” in collaborazione con i Comuni di Bagnara di Romagna, Massa Lombarda, Sant’Agata sul Santerno e Anpi. Durante la serata verrà presentato il progetto “Mappa della memoria 2018-2019”, realizzato dalle classi 3C e 3D della scuola secondaria di primo grado “Salvo D’Acquisto”.


Venerdì 19 aprile alle 20.30 nella sala del Carmine, in via Rustici 2, l’inaugurazione della mostra “Padre Antonio Gabriele Costa e la strage alla certosa di Farneta”, con proiezione di diapositive animate e commentate con filmati d’epoca. L’esposizione è incentrata sul contributo dato dalla chiesa italiana, in tutte le sue componenti, durante il periodo della Resistenza.
La mostra rimarrà allestita dal 19 al 28 aprile il venerdì e il 25 aprile dalle 10 alle 12, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 (per visite guidate chiamare il numero 0545 82207).


Martedì 23 aprile alle 20.45 al centro culturale “Carlo Venturini” spazio alla presentazione del libro ’68 quei giorni del maggio, i racconti di 23 autori ravennati. I saluti di apertura saranno affidati al sindaco Daniele Bassi; interverranno Ivano Artioli, presidente provinciale di Anpi, coautore e curatore del libro, e Mauro Remondini, presidente dell’ANPI di Massa Lombarda e Sant’Agata sul Santerno, coautore del libro.


Giovedì 25 aprile alle 9 ci sarà la deposizione di corone ai cippi Dini e Salvalai e a Villa Serraglio, cui seguirà la messa nella chiesa di San Paolo; alle 10 partenza del corteo da piazza Matteotti a piazza U. Ricci e deposizione di corone al Monumento ai Caduti partigiani.
In piazza Matteotti, dopo i saluti del sindaco Daniele Bassi e del presidente Anpi Mauro Remondini, l’intervento di Lucia Ricci, giovane iscritta all’Anpi e la partecipazione di una delegazione della città di Parenzo. Successivamente, gli alunni delle classi quinte della scuola primaria “Luigi Quadri” presentano “Le radici della libertà”.
Al pomeriggio alle 15 partirà una biciclettata ai cippi della Resistenza, con partenza dal monumento ai Caduti e arrivo in via Canalazzo. A ogni tappa breve esposizione dei fatti accaduti e al termine un buffet di ristoro, a cura dell’Anpi.


Anche le scuole sono coinvolte: il 3, 4 e 7 maggio gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado “Salvo D’Acquisto” parteciperanno a visite di istruzione all’Isola degli spinaroni, in collaborazione con Anpi.


Le iniziative sono organizzate dal Comune di Massa Lombarda in collaborazione con: Comitato unitario permanente antifascista a difesa delle istituzioni democratiche e repubblicane, Istituto comprensivo “Francesco D’Este”, Anpi - Sezione “Giuseppe Baffè”, Associazione famiglie caduti e dispersi in guerra.

 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it