Martedì 23 Aprile 2019

Urbanistica. A Lugo si è parlato degli strumenti che definiranno il futuro della Bassa Romagna

Sabato 30 Marzo 2019 - Bassa Romagna, Lugo
Una foto del convegno

Oggi, sabato 30 marzo, nella sala del Carmine di Lugo si è tenuta una conferenza dedicata all’architettura e alla semplificazione urbanistica. Il convegno ha approfondito il lavoro svolto in questi anni dai Comuni della Bassa Romagna per la redazione delle varianti generali alla strumentazione urbanistica appena approvate e al rapporto tra le norme e la progettazione architettonica. Un lavoro che ha visto in prima fila non solo amministratori dirigenti, ma anche ordini professionali e associazioni di categoria, con la costituzione del Tavolo della semplificazione

 

Il Tavolo è stato presieduto dal sindaco di Lugo, delegato per l’Unione in materia di Urbanistica, che in questi anni insieme ai tecnici e ai professionisti ha partecipato tra le altre cose non solo alle periodiche riunioni, ma anche alle passeggiate urbanistiche: uscite sul territorio per studiare singoli casi di intervento, in modo tale da mettere in campo misure di semplificazione mirate e concrete, con lo scopo di agevolare la riqualificazione urbana in coerenza con gli ambiti paesaggistici.

 

Tra le operazioni più importanti contenute nel nuovo Psc vi è la forte riduzione del consumo di suolo, con il ritorno a uso agricolo di circa 600 ettari di terreno. A questa riduzione si affiancano gli incentivi alla riqualificazione urbana e paesaggistica, tradotti in una semplificazione delle norme, una riduzione dei vincoli burocratici e progettuali non inerenti al decoro paesaggistico e ambientale: rispetto al precedente, il nuovo Psc, è stato ridotto di numerosi articoli e capitoli e anticipa il Pug, lo strumento unico che andrà a sostituire gli attuali Psc, Rue e Poc.

 

Sono intervenuti per l’occasione il presidente dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, il vicepresidente e sindaco referente per la Pianificazione urbanistica, il responsabile del Servizio Urbanistica Gabriele Montanari e l'assessore regionale alla Programmazione territoriale; inoltre alcuni componenti del Tavolo della semplificazione hanno raccontato la propria esperienza maturata in questi anni di lavoro. • A margine della conferenza è stato inoltre proiettato con la collaborazione dell'associazione culturale Habitat 2020 il film documentario "The power of the Archive. Renzo Piano Building Workshop", dedicato al lavoro dell'architetto e senatore a vita Renzo Piano.

 

“Abbiamo voluto questo convegno anche per ringraziare i numerosi professionisti e le associazioni di categoria, nonché i tecnici dei nostri uffici, per lo splendido lavoro di collaborazione ed elaborazione svolto in questi anni - ha dichiarato il vicepresidente dell’Ucbr Davide Ranalli -. Le sinergie messe in campo hanno prodotto risultati importanti che ci permettono di guardare al futuro con strumenti urbanistici moderni e che anticipano la prossima legge regionale in materia. Questo ci consente di presentarci all’appuntamento più preparati. Non abbiamo voluto aspettare, perché gli strumenti che avevamo non erano all’altezza dei tempi, e abbiamo quindi ritenuto giusto intervenire dove possibile per incentivare la rigenerazione urbana, nonché uno sviluppo più coerente e coeso del territorio, tenendo insieme gli interessi dei cittadini, dei professionisti e non ultimo dell’ambiente”.

 

“Raramente una realtà fa un pensiero così profondo prima di compiere delle scelte e in questo il territorio della Bassa Romagna è sicuramente un esempio virtuoso per tutti - ha dichiarato l’assessore regionale Raffaele Donini -. Appuntamenti come questo fanno capire l’enorme sforzo collettivo che è stato fatto per ottenere un risultato che sia capace di guardare al futuro in maniera consapevole, con strumenti che sono frutto della partecipazione di tutti i portatori di interessi”.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it