Mercoledì 24 Aprile 2019

Russi. Elezioni amministrative: presentato Andrea Flamigni, candidato per "Russi Libera e Sicura"

Sabato 2 Febbraio 2019 - Russi
La lista "Russi Libera e Sicura". Foto di Gianni Zampaglione

Flamigni mette d’accordo civici e centrodestra

E’ focalizzata sui temi della sicurezza nel senso più allargato e di una migliore gestione delle risorse l’avvio della campagna elettorale per la lista “Russi Libera e Sicura”, la quale da oggi porta il suo attacco al centrosinistra che finora ha governato la cittadina al centro della Romagna. Andrea Flamigni, 40 anni, residente nella frazione Pezzolo con moglie e tre figli, è stato presentato ufficialmente questa mattina come candidato sindaco della lista che mette insieme i civici di “Libera Russi” con Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Unione di Centro. Anche se le forze politiche del centrodestra tradizionale hanno portato le loro istanze nella nuova lista, è sempre forte il connotato civico del raggruppamento che ha avuto la “benedizione” dell’avvocato Jacopo Morrone, sottosegretario leghista alla Giustizia, il quale ha partecipato alla presentazione di Flamigni per dargli pubblicamente il sostegno del Carroccio.

 
’accordo di massima tra civici e partiti di centrodestra sui principali obiettivi e sul candidato era stato trovato da alcune settimane: gli ultimi giorni sono stati dedicati a definire i dettagli. “Vogliamo una Russi sicura non solo dal punto di vista della prevenzione e della repressione della criminalità e della microcriminalità - ha sottolineato Andrea Flamigni -, ma anche sul piano della salute pubblica e della viabilità. Tra noi c’è chi si batte da anni contro la centrale a biomasse che sta per partire senza sufficienti garanzie in tema di emissioni, il traffico sulle nostre strade è aumentato e chi le utilizza non deve correre pericoli, senza dimenticare la crescita delle polveri sottili e delle polveri ultrafini. La vecchia discarica di Vicolo Calderana è tutt’ora un problema irrisolto, ma intendiamo lavorare per una soluzione che si sviluppi in tempi rapidi - ha proseguito il candidato sindaco -. Le amministrazioni a guida Pd hanno fatto ben poco, colpevoli di non avere ascoltato la popolazione una volta elette, tuttavia noi non butteremo quel poco di buono che hanno fatto: di sicuro spenderemo meglio le risorse disponibili”.


A portare il pieno sostegno civico a Flamigni è stato Enrico Conti, portavoce di “Libera Russi” e cinque anni fa candidato sindaco, marcando una volta di più “la distanza che le amministrazioni uscenti hanno messo tra loro e i cittadini, distanza che non dovrà più esserci. In tutti questi anni, per esempio, incuranti degli appelli non hanno saputo ridurre le barriere architettoniche nel centro storico per sollevare dal disagio le persone con difficoltà fisiche. Sicurezza si declina anche nelle piccole cose”. “A dare un importante aiuto a Flamigni che conto di ritrovare da sindaco a fine maggio sarà sicuramente l’azione legislativa del governo nazionale partendo dal ‘Decreto sicurezza’ - ha detto tra l’altro il sottosegretario Jacopo Morrone -. Invito Flamigni, quando sarà alla guida del Comune di Russi, a riportare in primo piano la meritocrazia nella sua amministrazione. E’ ora di porre fine alle corsie privilegiate per chi ha in tasca la tessera del ‘partito’”. Tra un paio di settimane sarà il centrosinistra a presentarsi con la candidata sindaca Valentina Palli (33 anni) del Partito Democratico, alla guida della lista che ha l’appoggio del Movimento Democratico Progressista, del Partito Socialista e del Partito Repubblicano. Appare ormai sicuro che le forze della Sinistra correranno da sole con un proprio candidato sindaco e una lista che condizionerà l’esito del voto.

Rodolfo Cacciari

1Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Lugonotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@lugonotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • ah, a Russi ci sono deliquenti che sparano in strada tutti i giorni, serve l'esercito, anzi un sindaco con la divisa della polizzia !

    05/02/2019 - Luciano



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it