Martedì 22 Gennaio 2019

Fondi Regione per Rigenerazione urbana: 700 mila euro a Bagnacavallo e 924 mila a Conselice

Giovedì 20 Dicembre 2018 - Bagnacavallo, Bassa Romagna, Conselice

La Regione Emilia Romagna ha presentato ieri l'elenco dei progetti ammessi a contributo grazie al bando per la Rigenerazione urbana. Alla "Passeggiata delle Arti" a Conselice sono stati destinati 924 mila euro, mentre il progetto per "Centro storico e riqualificazione di alloggi" a Bagnacavallo ha ottenuto 700 mila euro.

In provincia di Ravenna, gli altri progetti che hanno ricevuto i contributi sono stati "Città attrattiva" a Ravenna finanziato con 1,5 milioni di euro, il progetto per Borgo Marina a Cervia ha ottenuto 700 mila euro e a Faenza, quasi 874 mila euro, per la riqualificazione della area della stazione.


Si tratta dei primi interventi conseguenti alla legge urbanistica regionale, approvata a fine 2017. Grazie ai fondi - 30 milioni di euro dal Fondo di sviluppo e coesione e 6,5 milioni dalla Cassa depositi e prestiti per l’housing sociale - la Regione finanzia piani promossi da Comuni singoli e associati o Unioni di Comuni per migliorare la qualità urbana e sociale dei centri abitati.


"Iniziamo un percorso virtuoso insieme ai cittadini e alle amministrazioni locali- afferma il presidente della Regione Stefano Bonaccini -. Si apre così una nuova fase, caratterizzata dal consumo zero di suolo e dal recupero di zone delle nostre città e dei nostri centri storici, costruendo una rete con il tessuto sociale e orientando gli interventi alla cura degli spazi collettivi. Anche con un importante effetto sull’economia dei territori, con nuovi cantieri, ma anche iniziative legate a porzioni di città in trasformazione, e posti di lavoro. Come Regione proseguiamo in una politica di investimenti pubblici, in questo caso a sostegno dei territori e delle comunità locali, che alla crescita associ la tutela ambientale e il recupero di spazi urbani, azioni in grado anche di eliminare situazioni di degrado nelle nostre città".


"É un primo, forte impulso alla nuova politica regionale in materia di cura del territorio - commenta l'assessore regionale alla Programmazione territoriale Raffaele Donini - . Questi interventi- sottolinea- aprono con coraggio il mercato della rigenerazione e della riqualificazione urbana delle nostre città mostrando un cambio di prospettiva e di mentalità nelle scelte di programmazione dell’uso del territorio da parte delle amministrazioni. Si chiude definitivamente l’epoca del consumo di suolo vergine".


"Le candidature - spiegano dalla Regione Emilia Romagna - sono state valutate sulla base della qualità complessiva della strategia di rigenerazione, della concreta fattibilità e della copertura finanziaria degli interventi e delle azioni previste, in particolare per quanto riguarda la quota obbligatoria di cofinanziamento. E ancora: coerenza e efficacia della strategia sotto i profili ecologico-ambientale, urbanistico-architettonico e, infine, sociale, culturale ed economico. L’aspetto innovativo del bando, a cui le amministrazioni hanno risposto, consisteva nel mettere al centro della pianificazione comunale, la rigenerazione come motore di sviluppo del territorio con ricadute ed effetti anche sul tessuto socioeconomico, oltre che urbano, e come strumento cardine per migliorare la qualità e la attrattività dei centri abitati". 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it