Giovedì 13 Dicembre 2018

Trenitalia. Gestione delle ferrovie locali da parte della regione, Partecipazione Sociale allarmata

Venerdì 30 Novembre 2018 - Lugo
Stazione di Lugo

Gilberto Minguzzi, portavoce di Partecipazione Sociale, ha espresso tutta la sua preoccupazione in merito alla cancellazione di diverse fermate a Lugo conseguenti all'introduzione dei nuovi Regionali Veloci da parte di Trenitalia, dicendosi anche allarmato dalle conseguenze ambientali di tale cambiamento: "È questo il risultato della nuova gestione delle ferrovie locali da parte della Regione Emilia Romagna? Se ora si avverasse la notizia trapelata in questi giorni della cancellazione della fermata a Lugo dei treni veloci, dopo la chiusura della biglietteria, ci troveremmo di fronte ad un orientamento consolidato di FS che terrebbe conto soltanto della profittabilità immediata dei servizi, senza alcuna visione d’insieme di riorganizzazione della mobilità finalizzata al miglioramento della qualità della vita, dell’aria e al contenimento dello smog".


Minguzzi ha proseguito il suo intervento scendendo nei particolari: "E’ la Regione che finanzia, autorizza e gestisce direttamente il servizio trasporto pubblico locale: dunque intervenga rapidamente per scongiurare una scelta operativa miope, foriera di un ulteriore arretramento nella politica trasportistica e nella lotta allo smog. Il futuro sostenibile vuole che ci si adoperi per una riduzione del traffico automobilistico che, oltre che essere fonte di incidentalità, inquina rilasciando polveri sottili, non solo per emissioni, ma anche per scorrimento sul manto stradale. Per ridurre la congestione del traffico veicolare occorre privilegiare la mobilità sostenibile, in particolare quella ciclopedonale integrata con ferrovia, potenziando i collegamenti ferroviari veloci per mezzo del rinnovamento del materiale rotabile, adottando il sistema tariffario integrato strada/ferrovia che assuma come parametro esclusivamente la lunghezza dei percorsi dalla partenza all'arrivo, indipendentemente dalla modalità di trasporto utilizzata".

Minguzzi ha ricordato infine, la revoca del blocco del diesel da parte della Regione: "Ricordiamo che lo scorso 8 ottobre la Regione Emilia Romagna annunciava la revoca del blocco dei diesel Euro 4, precedentemente annunciato. Noi avevamo commentato affermando che “Le oscillazioni della Giunta Regionale dell’Emilia Romagna in materia di provvedimento Antismog (Divieto di circolazione alle auto Euro 4, prima si, poi no) dimostrano l’insostenibilità di approcci estemporanei, basati tanto su misure spot ad alta incidenza sociale (penalizzazione di un intera fascia sociale meno abbiente, che utilizza l’auto per recarsi al lavoro, in mancanza di mezzi pubblici), quanto su scarsa incidenza sui fattori di criticità ambientale che si intendono contrastare. Qualunque intervento che si limiti a prendere in considerazione solo una parte delle fonti d’inquinamento, come nel caso delle auto di meno recente immatricolazione, è destinato a lasciare irrisolto o a rinviare nel tempo la soluzione del problema, scaricandone la responsabilità su capri espiatori, che risponderanno frapponendosi alle istanze di cambiamento effettivo… Non si può dunque prescindere dall’affrontare congiuntamente i fronti della mobilità e della qualità degli automezzi, privati e commerciali, del consumo di energie fossili per riscaldamento e quello della produzione industriale, specie energetica.”

7Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Lugonotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@lugonotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Vi faccio il mio caso. Mi figlia 16 anni di Lugo, studia a Imola. Ora, per tornare a casa, ha un treno alle 13:10 (arriva 13:30), oppure alle 13;30 e arriva alle 14:00. Nel sito Trenitalia, dal 10 dicembre in poi, c'e' un solo treno Imola-Lugo... alle ore 21!!!!!

    30/11/2018 - davide

  • Vogliamo parlare di come si sta facendo lentamente morire la tratta ferroviaria Faenza-Lugo-Lavezzola?

    30/11/2018 - Fabio

  • È forte l'impressione che la Bassa Romagna non conti niente in Regione...malgrado il medesimo segno politico .Significa che il governo locale non ha lavorato bene o non ha lavorato affatto.

    30/11/2018 - Dan

  • Semplicemente una vergogna

    01/12/2018 - Mauro

  • Ho consultato i nuovi orari sul sito di Trenitalia,se la programmazione sarà confermata,il servizio ferroviario lugo-Bologna,viene potenziato e i tempi di percorso,notevolmente ridotti. Allarme ingiustificato. È sempre buona regola,attingere a fonti certe e scritte.

    01/12/2018 - Silvano Verlicchi

  • ma aspettiamo di vedere gli orari ufficiali e definitivi o siete così abituati a criticare l'arbitraggio ancora prima che cominci la partita ed a credere al "si dice in giro su feisbuc" ?!?

    02/12/2018 - Luciano

  • A oggi, visto il dipanarsi della vicenda, non mi pare che l'allarmismo fosse ingiustificato visto che vi sono dichiarazioni ufficiali di DePascale e Pasi. E l'opposizione faccia l'opposizione per cortesia.

    04/12/2018 - Dan



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it