Sabato 17 Novembre 2018

Gianmarco Rossato: Sulle confuse dichiarazioni del Consigliere Regionale della Lega Liverani

Giovedì 8 Novembre 2018 - Bassa Romagna, Lugo

Il consigliere Andrea Liverani gioca nuovamente al suo sport preferito, che è quello di preoccuparsi ed intervenire in modo confusionario su argomenti e temi a lui sconosciuti. Il territorio della Bassa Romagna negli ultimi dieci anni ha investito tantissimo sull’Unione dei Comuni: questo ha permesso di mantenere un altissimo livello dei servizi, mentre i risparmi realizzati sono stati utilizzati per valorizzare le singole identità dei nove Comuni. Il virtuosismo della Bassa Romagna è riconosciuto a livello nazionale e regionale, tant’è che proprio grazie a questa eccellenza sono arrivati numerosi finanziamenti per altrettanti progetti che diversamente non sarebbero stati realizzati. 

 

Liverani sicuramente ignora che la Bassa Romagna da sola ha realizzato il 50% degli investimenti regionali per la banda ultra larga nelle aree produttive. Giusto per fare un esempio, ma se ne potrebbero fare altri: come il progetto dei varchi per monitorare gli accessi al territorio, in anticipo rispetto ad altre realtà. Dunque, nessun cambio di idea: in Bassa Romagna il PD ha sempre sostenuto e creduto nell’Unione, che non è una fusione ma collaborazione fra i diversi comuni, e su questa strada si intende proseguire, in favore dei servizi ai cittadini ed alle imprese. Liverani e la Lega dimostrano di non avere proposte concrete, ma solo critiche da salotto: cosa pensano lui e il suo partito?

Vogliono valorizzare l’Unione della Bassa Romagna oppure vogliono dividerla e far sì che i Comuni vadano ognuno per sé, finendo nell’orbita di territori vicini, a scapito della propria identità e dei loro servizi? Senza proposte non si amministra: un fatto che i compagni di Liverani stanno ampiamente dimostrando in questi mesi di governo. Piuttosto che gettare fumo negli occhi e preoccuparsi di temi che nessuno ha posto all’ordine del giorno, Liverani potrebbe attivarsi per convincere il suo partito a Roma a sbloccare i fondi per la messa in sicurezza idrogeologica del territorio: ci sono investimenti pronti che sono messi a rischio a causa della latitanza del governo.

A Lugo la nostra proposta è chiara ed è già da tempo in campo, stiamo proponendo idee frutto di un percorso di ascolto dei cittadini lughesi, e continueremo su questa strada. Da mesi leggiamo dichiarazioni di esponenti della Lega che parlano di conquistare il comune di Lugo, senza essere ancora capaci di proporre un candidato o un’idea per il nostro territorio. Prendiamo atto che l’obiettivo della lega è quello di sventolare in modo discutibile e senza umiltà la bandierina della conquista della città senza conoscerla o pensare alle esigenze dei cittadini che la abitano.

 

Gianmarco Rossato Segretario PD Lugo

3Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Lugonotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@lugonotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Forse lei non conosce la differenza tra Unione dei Comuni e Comune Unico. Ballano solamente poche decine di milioni di euro che cadrebbero a pioggia sul nostro territorio. Invece noi raccogliamo le briciole e ne andiamo fieri. Andiamo avanti così!

    08/11/2018 - Anonimo

  • Gentile anonimo leggendo il suo commento mi convinco sempre più ,che Lei per primo, se ci fosse un Comune unico, griderebbe allo scandalo per lo scippo dell'identità del suo campanile e dei suoi Abitanti( Lei compreso), e avrebbe da ridire via mail in una lotta intestina infinita e sterile pur di scrivere qualcosa .Ha ragione invece Chi insiste in maniera realistica perchè i fondi vengano sbloccati e denuncia questo stato di cose. Vivere al condizionale come Lei "insegna"non è costruttivo ma noiosa polemica e nuoce ad una seria programmazione politica.

    08/11/2018 - anonima

  • NO CARO ANONIMO COSì NON VA--BENE FARE COMMENTI MA FIRMATI CON NOME COGNOME E QUALIFICA--LUCIANO BARUZZI GEOGRAFO AMBIENTALISTA LUGO PER ORA POI SE CONTINUA COSì ME NE ANDRò

    08/11/2018 - luciano baruzzi

...Commenta anche tu!




Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it