Martedì 18 Dicembre 2018

Intossicato da metadone finisce al pronto soccorso. Nei guai due persone per detenzione e spaccio

Mercoledì 10 Ottobre 2018
Immagine di repertorio

Una 53enne faentina e un 52enne residente nel lughese sono stati denunciati per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. La donna aveva ceduto al 52enne un flacone di metadone che le era stato dato dal SERT a scopo terapeutico. 

A chiedere l'intervento della Polizia di Stato di Faenza è stata la responsabile del Pronto Soccorso dell’Ospedale degli Infermi, dove l'uomo era stato ricoverato per intossicazione da sostanze stupefacenti.
Il personale del Pronto Soccorso aveva notato che il 52enne era in possesso di un flacone di metadone che recava sull’etichetta dati che non corrispondevano a quelli dell'uomo e quest'ultimo aveva cercato di bruciare l'etichetta del flacone con un accendino, per evitare che venisse consegnato alle forze dell'ordine e fosse cosi' scoperta la provenienza.


Gli investigatori dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato faentino, dopo aver accertato che il 52enne non era titolato a possedere il metadone, sono riusciti a  risalire alla completa identificazione della persona che aveva ricevuto il metadone a scopo terapeutico dal S.E.R.T. di Faenza, una 53enne faentina.



Nei confronti della donna i poliziotti hanno eseguito la perquisizione domiciliare e sequestrato del metadone che la 53enne deteneva in eccedenza alla quantità assegnatale dal S.E.R.T.



Entrambi sono stati quindi denunciati, a piede libero, alla procura della repubblica di Ravenna per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Nei confronti dell'uomo è stato inoltre notificato il provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Faenza oltre al foglio di via obbligatorio con l’intimazione di presentarsi all’Autorità di P.S. del comune di residenza.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it