Martedì 18 Dicembre 2018

Purtimiro. Protagonisti Bach e Stradella all’ultima settimana del festival lughese di musica barocca

Mercoledì 10 Ottobre 2018 - Lugo
Concerto Italiano

Di nuovo l’arte del grande Johann Sebastian Bach per l'apertura della terza e ultima settimana di Purtimiro 2018, le Feste Musicali intorno all’Opera Barocca che prevedono ancora sei concerti e una conferenza da giovedì 11 ottobre a domenica 14 nelle sue tre sedi: Teatro Rossini, Oratorio Sant’Onofrio e Sala Baracca della Rocca Estense di Lugo. 

 

• Si comincia dunque giovedì 11 ottobre al Teatro Rossini alle 20.30 con un titolo piuttosto ingombrante: “CAFFÈ ZIMMERMANN”. Di Johann Sebastian Bach Rinaldo Alessandrini e il Concerto Italiano eseguiranno infatti la Cantata “Non sa che sia dolore” per soprano, traverso e archi BWV 209, poi il Concerto per cembalo e archi in re maggiore BWV 1054, infine la celeberrima Kaffekantate BWV 211 (Cantata del caffè). Tutte opere cioè create e concepite per essere eseguite al Caffè Zimmermann di Lipsia, dove Bach passava molto del suo tempo libero, diventato leggendario luogo d’incontro di artisti, poeti ed intellettuali. Interpreti vocali Francesca Boncompagni (soprano), Raffaele Giordani (tenore), Salvo Vitale (basso), mentre solista al clavicembalo nel Concerto in re maggiore sarà lo stesso Rinaldo Alessandrini.

 

Venerdì 12 ottobre alle 18 nella Sala Baracca della Rocca Estense (piazza Martiri della Liberta 1, ingresso libero) conferenza dal titolo “L’oratorio, la rappresentazione del sacro”, ultimo appuntamento dell’apprezzato ciclo CONOSCERE IL BAROCCO a cura del musicologo Enrico Gramigna.

 

Poi alle 20.30 al Teatro Rossini “SOSPIRI DI DOLORE… SOSPIRI D’AMORE”, che è il bel titolo di argomento inequivocabile col gruppo IL SOGNO BAROCCO diretto da Paolo Perrone e la partecipazione straordinaria del contraltista Filippo Mineccia. Un florilegio di arie e cantate sacre del barocco italiano con musiche di Mannelli, Gasparini, Stradella, Durante, Caldara, Bisso.

 

Sabato 13 ottobre alle 18, questa volta al seicentesco Oratorio Sant’Onofrio (largo Calderoni 3) concerto dal titolo “ITALO-TEUTONICA MUSA” col gruppo Cappella Augustana diretto da Matteo Messori, con i soprani Elena Cecchi Fedi e Paola Valentina Molinari e lo stesso Matteo Messori al clavicembalo che eseguiranno un originale impaginato di duetti per due soprani di Agostino Steffani, Antonio Lotti e Georg Friedrich Händel.

 

Alla sera in Teatro alle 20.30 concerto “NON UDITE LO PARLARE” (La parola al violino barocco) con l'IMAGINARIUM ENSEMBLE diretto dall'eminente violinista ravennate Enrico Onofri (è stato per ventitre anni primo violino del Giardino Armonico) un programma dedicato al rapporto tra voce umana e virtuosismo strumentale italiano dal primo Seicento sino al tardo Barocco, con opere di Cima, Virgiliano, Rognoni, Rognono, Castello, Uccellini, Pandolfi Mealli, Bonporti e Corelli.

 

Domenica 14 ottobre alle 18 all’Oratorio Sant’Onofrio ecco “A DUE ARPE”, in viaggio tra mille corde, con le arpiste Mara Galassi e Flora Papadopuolos, grandi “escursioniste” dei repertori più vari, alle prese con le arpe antiche del sei-settecento: arpe doppie di provenienza italiana a tre ordini di corde, arpe gallesi e le celebri Davidsharfen (le arpe del Re Davide). Di Corelli, Anonimo, Bach, Händel e Weiss (originali o trascritti per due arpe) i brani in programma.

 

Grande concerto di chiusura del festival PURTIMIRO 2018 domenica 14 ottobre alle 20.30 al Teatro Rossini con l'esecuzione integrale di un assoluto capolavoro del barocco romano: l'oratorio in due parti “ESTER, LIBERATRICE DEL POPOLO EBREO” su libretto di Lelio Orsini del grandissimo compositore barocco Alessandro Stradella (1639-1682), in cui è musicata la storia biblica in cui Mardocheo, un ebreo di Babilonia, rifiuta di inchinarsi davanti al ministro Aman e per questo viene condannato a morte con tutti gli ebrei. Sua nipote Ester, sposa del re Assuero, viene inviata per implorare pietà. Rischiando la vita Ester convince il re che Aman sta tramando contro di lui, e quest’ultimo viene messo a morte con tutta la famiglia. Rinaldo Alessandrini ne sarà quasi sicuramente storico interprete con il CONCERTO ITALIANO al gran completo, interpreti vocali Barbara Zanichelli, Marina Bartoli, Andrés Montilla, Marco Scavazza, Alessandro Ravasio, Monica Piccinini, Mauro Borgioni, Valerio Contaldo, Sonia Tedla e Salvo Vitale.

 

BIGLIETTI

 

I biglietti vanno da 9 a 32 euro e sono in prevendita sul sito www.vivaticket.it  o presso il botteghino del teatro, tel 0545 38542, info@teatrorossini.it .

Programma dettagliato su www.purtimiro.it 

 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it