Giovedì 18 Ottobre 2018

Aree verdi. Bagnacavallo, finanziamenti europei per via Redino e il Podere Pantaleone

Mercoledì 8 Agosto 2018 - Bagnacavallo
L'area verde di via Redino e il Podere Pantaleone

Riguardano l’area verde di via Redino e l’area di riequilibrio ecologico Podere Pantaleone i due progetti del Comune di Bagnacavallo dedicati alla mobilità sostenibile e all’educazione ambientale risultati vincitori di importanti finanziamenti europei veicolati dalla Regione Emilia-Romagna attraverso il Gal Delta2000. Per entrambi gli interventi i lavori si svolgeranno nel 2019.


Il primo progetto, denominato Al.Ba.Co. in bici – il percorso del benessere, coinvolge oltre a Bagnacavallo, che è capofila, i Comuni di Alfonsine e Conselice e consiste nella realizzazione di un anello ciclabile di collegamento fra i tre territori comunali utilizzando la viabilità esistente, per lo più strade a basso traffico, e tratti di percorsi ciclabili. Il percorso sarà segnalato da un’apposita cartellonistica e integrato da aree sportive all’aperto. Il progetto, per un importo totale di 200mila euro, sarà finanziato per il 60% (120mila euro) con fondi europei veicolati dalla Regione tramite il Psr - Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 grazie a un bando emesso dal Gal Delta2000.

Per quanto riguarda Bagnacavallo, si interverrà nell’area verde di via Redino acquisita dal Comune per costituire un bacino di laminazione per la messa in sicurezza idraulica della zona sud-est di Bagnacavallo. L’area, infatti, può essere utilizzata anche come parco urbano per lo svago e l’attività all’aria aperta. Nella zona adiacente all’insediamento “Fonte di Tiberio” verrà ricavato un parco con una piccola area per lo skateboarding e una struttura per la ginnastica a corpo libero. Sarà poi realizzata una sorta di anfiteatro a gradoni che potrà ospitare manifestazioni sportive e non. I lavori per la realizzazione del progetto esecutivo di Al.Ba.Co. in bici – il percorso del benessere saranno oggetto di un bando di gara nel prossimo autunno; le opere nei tre comuni saranno realizzate nel corso del 2019.


Ammonta invece a 300mila euro su un progetto di 445mila totali il finanziamento per la riqualificazione della vecchia casa colonica annessa al Podere Pantaleone. Il progetto ha l’obiettivo di valorizzare e rendere fruibili gli spazi della casa – un tempo di proprietà della famiglia Pirazzoli, soprannominata “Pavlèna”, e poi acquistata dal Comune di Bagnacavallo nel 1988 assieme ai terreni del podere stesso – per le attività di educazione ambientale e promozione del territorio realizzate al Pantaleone. La riqualificazione del fabbricato prevede la sua demolizione e ricostruzione con volumetria e sagoma analoghe alle attuali, con il riutilizzo per quanto possibile del materiale costruttivo esistente. La progettazione esecutiva dell'intervento partirà già nei prossimi giorni. Conclusi l’iter amministrativo di approvazione e la gara per l’affidamento delle opere, l’avvio dei lavori è in programma nella primavera 2019.


«I finanziamenti europei sono una risorsa fondamentale per poter realizzare interventi come questi  – commenta il sindaco Eleonora Proni -, che uniscono tanti temi che come Amministrazione stiamo portando avanti: dalla mobilità sostenibile all’educazione ambientale, dal recupero del patrimonio storico e architettonico alla promozione di stili di vita sani. Importantissima è poi anche la progettazione in rete fra i Comuni della Bassa Romagna, che in tante occasioni si dimostra vincente e che è frutto di un lavoro svolto come Unione dei Comuni per attrarre più risorse possibili sull’intero territorio della Bassa Romagna».

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it