Lunedì 24 Settembre 2018

Il racconto in 10 righe. Il ravennate Jacopo Gardelli vince la XIX edizione del concorso letterario

Mercoledì 11 Luglio 2018 - Bagnacavallo
In foto il vincitore Jacopo Gardelli

È Jacopo Gardelli di Ravenna il vincitore della diciannovesima edizione del concorso Il racconto in 10 righe, promosso dalla biblioteca comunale Taroni di Bagnacavallo. Il secondo e il terzo premio sono andati rispettivamente a Andrea Bassi, sempre di Ravenna e a Valter Serafini di Granarolo dell'Emilia. Due giovanissimi scrittori, Cesare Lanconelli di Bagnacavallo e Iacopo Bacchini di Lugo, sono invece risultati vincitori a pari merito nella categoria Under 14.


La cerimonia di premiazione, condotta dalla presidente della giuria Martina Elisa Piacente, si è svolta lunedì 9 luglio nel chiostro delle Cappuccine in occasione della serata conclusiva del Bibliocaffè 2018. Ha portato il saluto e i complimenti dell’Amministrazione comunale l’assessore alla Cultura Enrico Sama.

Davanti a un pubblico di oltre  150  persone sono stati letti tutti gli undici racconti pervenuti per la categoria Under 14 e si è poi passati alla lettura dei racconti preferiti dalla giuria, di quelli segnalati e infine dei vincitori.

Sono stati 86 gli autori che si sono presentati con un loro elaborato per la categoria Adulti, provenienti non soltanto dal territorio della Bassa Romagna ma anche dal Ravennate e dall’Emilia (Bologna, Ferrara, Reggio Emilia). Tutti si sono cimentati con il tema dell’edizione 2018 del concorso: la famosa frase del film di Mel Brooks Frankenstein Junior, «Si può fare!».

Jacopo Gardelli si è aggiudicato il primo posto con il racconto Storia di tutto in 10 righe, davanti ad Andrea Bassi con Tutto può succedere a un calvo che si è messo in testa un’idea meravigliosa e a Valter Serafini con L'addio. Sono poi stati tre i racconti segnalati: Il bacio perfetto di Martina Panzavolta (Faenza), Senza titolo (Il mulo) di Achille Randi (Bagnacavallo) e La tortura infinita di Beatrice Sgaravatto (Ferrara).

Agli scrittori dei racconti segnalati è stato consegnato un attestato, ai vincitori anche un buono-libri da utilizzare presso la Bottega Matteotti di Bagnacavallo.
Uno spazio è stato riservato inoltre ai racconti che, pur non essendo tra i premiati, sono stati individuati da ogni membro della giuria (tra parentesi nell’elenco) come preferiti: Insegnami tutto ciò che si può fare di Maria Cristina Biasoli (Paolo Gianessi), Non chiedermi come andrà a finire di Alberto Avella (Sonia Casotti), Vagennio di Renzo Passalacqua (Simona Minzoni), Terra di Alberto Andreoli Barbi (Antonio Bendini), Non era miscela era metanolo di Roberto Minguzzi (Francesca Benini), Babbo di Vittorio Chiarini (Ylenia Greco), Senza titolo (Naviglio) di Nora Rasini (Martina Elisa Piacente).

I testi dei racconti vincenti, segnalati e preferiti sono pubblicati sul sito del Comune www.comune.bagnacavallo.ra.it.

 

 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it