Mercoledì 23 Maggio 2018

Bilancio. Comune di Bagnacavallo: approvato rendiconto 2017

Mercoledì 16 Maggio 2018 - Bagnacavallo

Il Consiglio comunale di Bagnacavallo ha approvato il rendiconto della gestione relativa all'esercizio 2017 con 13 votbi favorevoli (gruppo Pd) e 3 contrari (Insieme per Bagnacavallo e Lega Nord-Forza Italia).


«Le azioni operate sul bilancio lo hanno reso più solido, condizione necessaria per poter pianificare gli importanti investimenti in corso e in programma - hanno ricordato il sindaco Eleonora Proni e l'assessore al Bilancio Elena Verna - primo fra tutti il sottopasso di via Bagnoli. Accanto a questo si è operato un lavoro sulla revisione degli strumenti urbanistici, in un'ottica di semplificazione, e si è proseguito nel sostegno al lavoro e alle imprese. Molto è stato fatto poi, sempre di concerto con l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, in tema di sostegno alle famiglie e ai singoli in difficoltà e per i servizi per l'infanzia. È inoltre ancora più intensa ed efficace l’attività di contrasto all’evasione fiscale svolta con l'Unione dei Comuni e mirata al perseguimento dell'equità.»

Sul piano degli investimenti, continuano a essere privilegiati dall'Amministrazione quelli che prevedono trasferimenti da parte di terzi. La presentazione tempestiva di progetti che possano ottenere contributi ne consente infatti la realizzazione gravando il meno possibile sulla cittadinanza. Grazie anche a progetti presentati insieme ad altri Comuni dell'Unione è stato possibile ottenere importanti finanziamenti che permetteranno, fra gli altri, il recupero del Ridotto del Teatro Goldoni, i cui lavori hanno preso il via nel marzo 2018.

Sono state attivate inoltre le opportunità che la legge mette a disposizione degli enti locali per reperire somme per effettuare investimenti in collaborazione con imprese e privati quale l'Art Bonus, che hanno già consentito la realizzazione di una pubblicazione a cura dell'Archivio storico comunale e che si prevede nel 2018 vadano a finanziare la ristrutturazione del ponte storico di Villa Prati e parzialmente il recupero del Ridotto e la sistemazione dell'ex Casa del Custode delle Cappuccine.

Nel corso del 2017 sono stati effettuati importanti lavori di manutenzione del patrimonio, come l'intervento di adeguamento antincendio di edifici scolastici a Villanova, la sistemazione delle facciate di Palazzo Vecchio e del Palazzo Comunale (che si concluderà nei prossimi mesi con l'apertura della nuova Area dei servizi al cittadino al piano terra di Palazzo Vecchio), la realizzazione della nuova centrale termica del polo scolastico di Bagnacavallo e vari interventi di riqualificazione della pubblica illuminazione a Bagnacavallo e Boncellino, proseguendo la graduale sostituzione delle linee e degli impianti con nuovi apparecchi di illuminazione a led sia per migliorare la visibilità sia per diminuire i costi.

Sta poi procedendo secondo il cronoprogramma l'intervento di adeguamento sismico delle scuole medie di Bagnacavallo: dopo la conclusione dei lavori nell'edificio di via Cavour, a gennaio 2018 il cantiere si è spostato nel plesso di largo De Gasperi.

Nel 2017 è stata infine acquistata dal Comune un'area di circa 50.700 metri quadrati nei pressi di via Redino per la formazione di un bacino di laminazione fondamentale per la messa in sicurezza dal punto di vista idraulico della zona sud-est dell'abitato di Bagnacavallo, caratterizzata da una ridotta capacità di scolo delle acque meteoriche, che comporta situazioni di criticità nel caso di precipitazioni intense.

Le opere sono state progettate dal Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale per conto del Comune, che ha poi affidato i lavori, avviati nel marzo 2018. Il costo complessivo degli interventi, compreso l'acquisto dell'area, è di circa mezzo milione di euro, di cui circa 340.000 sul bilancio 2017.

L'affidamento del contratto di Tesoreria avvenuto nel 2015 «ha visto poi la definizione delle clausole contrattuali - come è stato rimarcato dagli amministratori - per soddisfare al meglio le esigenze della cittadinanza».

Le clausole definite dall'Unione sono dirette a favorire gli investimenti in capo alle attività commerciali/imprenditoriali mentre quelle definite dal Comune di Bagnacavallo sono volte a favorire gli investimenti in capo ai privati volti all'acquisto della prima casa, al recupero del patrimonio esistente, alla riqualificazione energetica.

Tale politica ha consentito di ammettere a finanziamento ad oggi 59 domande per le attività produttive per oltre 3.400.000 euro (agricoltura 713.000 euro, industriale 783.000 euro, commerciale 895.000 euro, artigianale 1.019.000 euro) e sedici domande di mutuo “prima casa” per oltre un milione di euro.

Sindaco e assessore al bilancio si sono particolarmente soffermate anche sull'impegno a garantire la partecipazione dei cittadini alla vita della comunità e all'attività dell'Amministrazione. Vanno in questa direzione due progetti. Il primo, Corpo Comune, dopo una prima fase che ha visto l'Amministrazione condividere i risultati della prima metà del suo mandato durante cinque incontri pubblici, prosegue ora con incontri mensili con la cittadinanza nel capoluogo e a turno in ognuna delle frazioni.

Il secondo progetto riguarda invece la gestione condivisa dei beni comuni fra cittadini e Amministrazione. Due nuovi patti di collaborazione sono stati approvati, uno si intitola A passo d'uomo e riguarda la sicurezza della circolazione stradale con particolare riguardo a pedoni e ciclisti e all’abbattimento delle barriere architettoniche, l'altro è relativo a Villanova e mira alla salvaguardia della memoria storica della frazione attraverso la manutenzione e la valorizzazione dei segni posti dalla comunità villanovese in ricordo dei caduti del fascismo, della seconda guerra mondiale e per altri eventi e ricorrenze. Assieme a questi progetti sperimentali altri stanno nascendo, e si avvierà parallelamente il percorso per l'adozione di uno specifico regolamento.

0Commenti ...Commenta anche tu!

...Commenta anche tu!




Meteo Lugo

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it